Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.

kislevDi Rav Alberto Sermoneta

Il mese di kislev che è appena entrato è il mese in cui sono avvenute soltanto cose buone, al popolo ebraico.

Il 25 del mese cade la festa di Chanuccà, che è il simbolo del grande miracolo, in cui il popolo sconfigge il pericolo - sempre in agguato - della assimilazione.
Ogni festività del calendario ebraico, corrisponde ad un momento fondamentale della vita agricola.
In esso avviene la raccolta delle olive e la conseguente sua pigiatura per fare l'olio.
La festa di chanuccà è infatti la festa in cui viene esaltato il valore dell'olio; infatti l'olio è l'unico elemento liquido che se mescolato con qualsiasi altro liquido, mantiene inalterate le sue caratteristiche. 
La festa di Chanuccà è infatti, la celebrazione del popolo ebraico che, nonostante sia in continuazione circondato dai popoli più differenti, manterrà, proprio come l'olio, le sue tradizioni.
Chodesh tov