Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.

Care Amiche e cari Amici, Shalom!

Il 5782 si apre con l’auspicio che la nostra Comunità possa riprendere Vita, dopo oramai due anni in cui la partecipazione è stata limitata per cause di forza maggiore. L’auspicio è che resti forte in noi il desiderio di unione per un futuro certo, per un futuro migliore.

Oggi, più che mai, dobbiamo sentire la necessità di difendere la nostra identità, sentimento fondamentale attraverso cui possiamo e potremo sempre sentirci fortemente Ebrei della nostra Città.
Occorre riconoscersi, passeggiando nella propria Città, nei luoghi ebraici, occorre vivere e partecipare alla vita ebraica, ai programmi culturali, alle funzioni in Bet Hakneset.
Occorre esserci!
Che quest’anno possa iniziare con l’idea di Comunità Viva, offrendo la gioia di ritrovarci nella nostra Casa. Un anno in cui richiamare i nostri giovani alla partecipazione, consapevoli che tutte le risorse che possiamo impiegare saranno sempre rivolte a loro.
Grazie a coloro che si sono impegnati e si impegneranno affinché la nostra Comunità resti sempre “Viva”.
Tikhlé Shanà Vekilelotea, Tachel Shanà Uvirchotea - si chiuda l’anno con le sue maledizioni, cominci l’anno con le sue benedizioni.

Kadima! Avanti!
Daniele De Paz