Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.

Di Rav Alberto Sermoneta

Ci viene descritta minuziosamente la preparazione dell'uscita dall'Egitto e ciò che gli ebrei dovranno fare per esserne degni.
Dopo la descrizione della cerimonia pasquale, la Torà più volte comanda l'insegnamento ai figli di ciò che accadde in Egitto e, soprattutto, la trasmissione della storia e di quella esperienza.

Di Rav Alberto Sermoneta

Affinché racconterai alle orecchie di tuo figlio e del figlio di tuo figlio ciò che ho operato in Egitto e dei miei segni che ho mandato loro
".
Come ci comanda il versetto sopra citato, il fondamento dell'uscita dall'Egitto è la narrazione alle generazioni future di ciò che è la storia. 
Per essere liberi non basta non essere schiavi fisicamente, ma serve invece mantenere saldi alcuni concetti, come la fiducia in D-o e in sé stessi ed avere la forza per guardare avanti, anche nei momenti più difficili.
Per mantenere la nostra libertà è fondamentale ricordare, con il cuore e con la mente come ci insegna Rashì:
Zakhor - ricorda con la bocca, attraverso l'insegnamento ai posteri e la narrazione degli eventi;
Al tishkach - Non dimenticare con il cuore, attraverso il mantenimento di ciò che fu nel nostro intimo per far sì che ciò che avvenne non possa più ripetersi.

Shabbat shalom

Di Rav Alberto Sermoneta

Affinché racconterai alle orecchie di tuo figlio e del figlio di tuo figlio ciò che ho operato in Egitto e dei miei segni che ho mandato loro
".

Di Rav Alberto Sermoneta

La prima mizvà che il popolo riceve prima ancora di essere un popolo libero, è quella di saper gestire il proprio tempo.

Di Rav Alberto Sermoneta

".... E il Signore concesse benevolenza per il popolo, agli occhi degli egiziani" (Shemòt 12; 36)

Di Rav Alberto Sermoneta

La parashà di Bo, segna la fine della schiavitù e l'inizio del lungo cammino verso la terra di Israele.
Dopo l'ultima piaga, la morte dei primogeniti egiziani, il popolo viene finalmente liberato dal faraone allora stremo delle forze, a causa delle piaghe che hanno ridotto al lastrico, lui è tutto il suo popolo.

Di Rav Alberto Sermoneta

Bo el parò" con questo imperativo inizia la parashà.
Essa narra delle ultime tre piaghe, quelle che definitivamente hanno piegato l'Egitto e gli egiziani, portando così il faraone a liberare tutti gli ebrei indistintamente; racconta degli ordini impartiti da

D-o al popolo riguardo la preparazione per uscire dall'Egitto e l'uscita stessa, in modo da non essere mai considerata nella storia una fuga, ma un vero e proprio esodo con tutta la dignità dovuta a un popolo.