Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.

Di Rav Alberto Sermoneta

La parashà di Itrò, ci ha raccontato la donazione del Decalogo e la sua accettazione da parte del popolo.

Di Rav Alberto Sermoneta

"Tutto ciò che il Signore ci dice, faremo e ascolteremo".
Questa è l'affermazione che il popolo, riunito alle pendici del Sinai, pronuncia a Mosè che gli riporta dalla voce divina i Dieci Comandamenti.

Di Rav Alberto Sermoneta

La parashà di questo shabbat tratta di quelle mitzvot, chiamate "ben Adam le chaverò - fra l'uomo e il suo prossimo", ossia: regola il comportamento che un ebreo deve avere in mezzo alla società, sia rispetto a chi è uguale a lui, sia rispetto al suo lavoratore, sia nei confronti degli animali.

Di Rav Alberto Sermoneta

SHABBAT SHEKALIM

"Mi senikhnas Adar marbim be simchà - Da quando entra Adar aumenta la gioia" (mishnà ta'anit 29).

Di Rav Alberto Sermoneta

Mechashefà lo techaié - La strega non vivrà" (Shemòt 22 vv 17-23)

Di Rav Alberto Sermoneta

“ ...VE ELLE HA MISHPATIM ASHER TASIM LIFNEHEM”
“ ...E QUESTI SONO GLI STATUTI CHE PORRAI DINNANZI A LORO”.
Nel commentare questo versetto della parashà di Mishpatim, versetto con cui essa inizia, Rashì racconta un midrash in cui il Signore dice a Mosè:
“dopo averti consegnato le Tavole della Legge, con i Dieci Comandamenti e tutta la Torà, non ti salti in mente di consegnarla al popolo di Israele, così come Io la consegno a te, ma tu Mosè hai il dovere di rendergliela il più possibile comprensibile, in modo tale che essi, comprendendola, possano anche accettarla e osservarla.

Di Rav Alberto Sermoneta

"Ve elle ha mishpatim… - E queste sono le leggi che porrai davanti a loro"
Commentando la parashà della scorsa settimana abbiamo posto l'accento sul fatto che sia per le Tavole che su ciò che esse contengono non si parla mai di legge né di comandamenti.
L'insegnamento ci proviene proprio dalle prime parole della parashà che leggeremo questo shabbat che esprimono il termine "mishpat (plur. mishpatim) - legge, statuto".